& | DISCOVER
10 Nov 2018

The Time Shifter

**********************************

 

La mostra THE TIME SHIFTER sarà sospesa dal 23 al 26 novembre (compresi) per dare spazio ad un evento di beneficenza.

Alcune opere saranno battute all’asta ed i proventi saranno indirizzati all’associazione Food & Life Onlus, che quest’anno sostiene un progetto per proteggere ed aiutare le bambine minorenni della regione del Kernataka in India, da sfruttamenti, abusi sessuali e  matrimoni infantili.

L’esibizione riaprirà regolarmente al pubblico Martedì 27 Novembre.

 

**********************************

 

by Lorenzo Petrantoni * Inaugurazione * giovedì 15 novembre * dalle ore 18.00 alle ore 21:00 * Ingresso gratuito * in mostra dal 12 novembre al 6 dicembre 2018

 

 

Copertine di riviste internazionali, pubblicità per brand prestigiosi, installazioni monumentali, il lavoro di Lorenzo Petrantoni si distingue da sempre per l’originale metodo con cui realizza le sue opere. Si potrebbe definire il suo come un procedimento al ‘contrario’: anziché creare nuove immagini da aggiungere all’enorme quantità di rappresentazioni esistenti, l’artista ricerca, recupera e riutilizza immagini già disponibili che ricompone come tasselli all’interno di un proprio mosaico. Prendono così vita opere impattanti, capaci di generare nuovi significati a immagini altrimenti sepolte tra le pagine di antichi volumi. The Time Shifter di Lorenzo Petrantoni si propone come una gigantesca installazione ambientale che invade letteralmente gli oltre 1000mq dello spazio eventi di Tenoha Milano. In un percorso non lineare e senza cronologia, si ritrovano duecento vorticose illustrazioni sospese nello spazio e nel tempo, vero protagonista dell’arte di Petrantoni.

Lorenzo Petrantoni nasce a Genova nel 1970, dopo gli studi di grafica a Milano, si trasferisce in Francia e lavora come art director presso la Young&Rubicam. Rientrato in Italia continua a collaborare con alcune delle più grandi agenzie di comunicazione, per poi allontanarsi dal mondo della pubblicità e dedicarsi completamente alla sua carriera di illustratore. Dalla passione per la grafica e dal fascino che l’800 esercita su di lui nascono le sue illustrazioni, realizzate con immagini tratte da vecchi manuali e dizionari dell’epoca, scovati nel suo girovagare tra i bouquinistes. Illustrazioni inconfondibili con le quali ridà vita a parole, avvenimenti e personaggi altrimenti dimenticati. Con la sua arte ha creato campagne per prestigiosi marchi, ha collaborato con riviste internazionali ed ha esposto in numerose mostre sparse nel mondo. Vive a Milano, è iscritto alla 59ème Demi Brigade de Ligne de Marengo e adora la Perrier.